“Costruire diritti”, a Firenze per progettare il Pronto Intervento Sociale

Un incontro importante quello organizzato oggi a Firenze, promosso da Anci Toscana, Regione Toscana e Croas per mettere a confronto modelli ed esperienze che si stanno sviluppando in diverse regioni italiane di Pronto Intervento Sociale e la sua costruzione come Leps.

L’assessore al Sociale, Serena Spinelli ha aperto il convegno rimarcando la centralità degli assistenti sociali e delle equipe multidimensionali fondamentali nel Sistema regionale di Emergenza Urgenza Sociale.
SEUS  è un programma regionale, un progetto per la realizzazione graduale e progressiva di un sistema evoluto diffuso su tutto il territorio toscano e potrebbe essere un modello di buone pratiche da condividere nel Paese.

“La sfida per tutti noi è costruire i diritti sociali, non singole prestazioni avendo il coraggio di una visione di lungo periodo – ha detto il presidente Gazzi intervenendo all’evento – Lo possiamo fare integrando tutti i Leps nelle diverse riforme previste. Non soltanto misure e prestazioni, ma un sistema integrato ed efficace”.

La presidente del Croas Toscana Rosa Barone ha sottolineato l’importanza di investire sulla componente professionale specializzata e sul valore aggiunto di un pronto intervento sociale ancorato negli ambiti territoriali, nella programmazione e leva di integrazione sociosanitaria.