Documento di Economia e finanza e nuovi poveri: il nostro comunicato sui media

Il nostro comunicato stampa sul Documento di Economia e Finanza sui media. Grazie a: Ansa, Adnkrons, Agenzia Dire, La Presse, Redattore Sociale, Panorama Sanità, La difesa del popolo
DEF: ASSISTENTI SOCIALI, COINVOLGERE NEL PATTO SOCIALE CHI DOVRA’ RISPONDERE AI NUOVI POVERI = Roma, 7 apr. (Adnkronos/Labitalia) – ”La guerra porta alla fame e la fame a nuovi conflitti e a migrazioni per fuggire da fame e guerra. Con il Def appena approvato il governo si è impegnato a ‘fare tutto il necessario per aiutare famiglie e imprese’, ma al di là del prolungamento del taglio delle accise sui carburanti è difficile individuare una strategia complessiva per arginare quello che è già sotto gli occhi di tutti”. Così il presidente dell’Ordine degli assistenti sociali, Gianmario Gazzi, commenta l’approvazione del Documento di economia e finanza. ”Se i i prezzi per la spesa per il cibo aumenteranno in una famiglia fino a 300 o 400 euro in più all’anno, non è possibile non affrontare il problema soprattutto per chi, già prima, non aveva il necessario”, aggiunge. “Al di là dunque della polemica mediatica su condizionatori o pace, bisogna mettere in campo subito un piano d’intervento per aiutare chi è da sempre in difficoltà e per arginare le nuove inevitabili povertà. Il Patto sociale di cui ha parlato il presidente del Consiglio deve vedere coinvolto anche chi deve poi quotidianamente rispondere alle persone in carne ed ossa -conclude- per questo chiediamo un confronto con i decisori politici ai quali porteremo priorità e proposte”.