NOI: storie e non solo. Comunicare tra noi e di noi. Scrivete

Comunicare tra noi è importante per poterlo fare con chi ci sta intorno e anche con chi, normalmente, non si avvicina ai nostri temi.
Sul fronte comunicazione e non solo, il 2020 si è chiuso – tra la scoperta, la sottovalutazione e la recrudescenza della pandemia – in maniera positiva per la nostra professione. Lo sforzo di tutti, dalla base al vertice, ha fatto sì che la percezione della professione di assistente sociale, nei media, tra i decisori politici e nel Paese, cambiasse in meglio.
Non elenchiamo, perché non è questo il posto e perché, oltre al positivo, bisognerebbe anche sottolineare ritardi e colpevoli dimenticanze che hanno lasciato indietro chi già prima combatteva per pari dignità e diritti. E ci concentriamo sul tema: la comunicazione.
E ripartiamo da Le Storie (https://cnoas.org/argomenti/le-storie/), quelle di ogni giorno che abbiamo cominciato a pubblicare a gennaio 2020 e quelle che, a marzo a giugno dello scorso anno, abbiamo dedicato esclusivamente al Covid-19 e alle esperienze durante il primo lockdown e che sono diventate un libro (https://cnoas.org/le-storie-nei-giorni-del-covid-19/). Questo spazio che ha raccolto la vita e i pensieri di centinaia di assistenti sociali, sul nostro sito e sui nostri social,  in questo 2021 allarga gli orizzonti dando voce anche alle iniziative territoriali, Le Storie  diventano NOI.
Come già successo a gennaio 2020, dunque, vi chiediamo di segnalarci oltreché storie, anche eventi che ritenete possano essere d’interesse dell’intera platea degli assistenti sociali, ricordandovi che soprattutto la nostra pagina Facebook è un volano importantissimo e che va molto al di là dei 45mila iscritti all’Ordine.
Scrivete pure a stampa@cnoas.it