Affido: audizione in Senato sul decreto Pillon

«si ascolti chi ogni giorno si occupa di tutelare il benessere dei figli»

“La nostra esperienza professionale prima di ogni altra ragione ci porta a respingere la proposta di legge che porta il nome del senatore Pillon, suo primo firmatario. È quanto abbiamo portato ieri al tavolo delle audizioni parlamentari che avviano il percorso legislativo.
Siamo certi che le nostre ragioni saranno ascoltate e valutate con il rispetto che si deve a chi ogni giorno si misura con la complessa realtà delle separazioni e con il bisogno di tutelare il benessere del figlio.

Un obiettivo che noi condividiamo ma che non si realizza con quanto sia in termini di metodo che di sostanza il disegno di legge Pillon prevede. Al legislatore abbiamo illustrato le nostre ragioni che potete trovare nel documento completo dell’audizione consegnato a conclusione dell’intervento”.