Posta elettronica certificata: obbligatoria la comunicazione all’Ordine

Con il “decreto semplificazioni” è stato introdotto un sistema di sanzioni per i professionisti che non abbiano comunicato al proprio ordine di appartenenza il proprio indirizzo di posta elettronica certificata. Dell’argomento si era già parlato nella conferenza dei Presidenti dello scorso 24 luglio, ma il mancato adempimento dell’obbligo da parte di molti assistenti sociali, ha reso necessaria un’ulteriore comunicazione che è stata inviata a tutti i Presidenti dei Consigli regionali dell’Ordine e per conoscenza a tutti i  Consiglieri regionali dell’Ordine. LA COMUNICAZIONE DELL’AVVENUTA ATTIVAZIONE DELLA PEC VA FATTA AL PROPRIO CROAS.

In allegato la nota del presidente Gianmario Gazzi.

Allegati

File Descrizione
pdf POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA