Mille mascherine per Bergamo dall’Ordine della Lombardia

Un piccolo aiuto nel segno della solidarietà internazionale da parte del Consiglio dell’Ordine degli Assistenti Sociali della Lombardia alla comunità di Bergamo alla quale sono state mandate 1000 mascherine ricevute dall’Associazione Nazionale Cinese dei Corsi Universitari per Assistenti Sociali.  “La scelta dei colleghi cinesi di inviare i presidi in Lombardia nasce dalla conoscenza della grave diffusione del contagio COVID-19 che ha interessato la nostra regione – spiega la presidente del Croas Lombardia Mirella Silvani -. Una conoscenza resa possibile anche dalle strette relazioni in essere tra gli organismi internazionali rappresentativi del Servizio Sociale, tra i quali l’IASSW di cui è presidente Annamaria Campanini. Come Ordine regionale abbiamo deciso di manifestare la nostra attenzione e vicinanza ai cittadini, ai colleghi, gli amministratori e agli enti della provincia di Bergamo così fortemente colpita dal contagio indirizzando a nostra volta la donazione ricevuta alle Unità territoriali per l’Emergenza Sociale (UTES) bergamasche la cui istituzione dimostra la volontà del vostro territorio di mettere in campo un’organizzazione specifica finalizzata a contenere, gestire e attenuare le ricadute della pandemia sul sistema sociale”.

Certo, un piccolo gesto, rispetto alle necessità segnalate da più parti di presidi di protezione individuale, ma una conferma della disponibilità e dell’impegno del Croas e degli assistenti sociali a collaborare nella realizzazione dei piani operativi per fornire, ora e nei prossimi mesi, gli adeguati sostegni sociali alle persone, alle famiglie e alla comunità.